CHI SIAMO?

RASSEGNA INTERNAZIONALE DEL TEATRO CLASSICO SCOLATICO

Dal 1994 il Liceo “Cagnazzi”, con il patrocinio della Regione Puglia e del Comune di Altamura, organizza la RASSEGNA INTERNAZIONALE DEL TEATRO CLASSICO SCOLASTICO, che si tiene ogni anno nel mese di Maggio nell’atrio del Liceo o nello storico teatro della città, il Teatro Mercadante.

Questo Festival internazionale nasce per favorire il confronto di esperienze e la leale competizione tra licei italiani ed europei impegnati nell’ambito del Teatro classico greco-latino e del Teatro moderno inglese ed europeo.

Per offrire agli studenti liceali italiani ed europei desiderosi di riscoprire l’attualità del teatro classico l’occasione di esibire e di esibirsi nel loro lavoro di interpretazione e di creazione; per testimoniare che la modernità ha molti secoli di storia e che i giovani che frequentano l’antichità sono così partecipi del proprio tempo da poterlo interrogare con lo spirito critico e la fantasia dei miti del passato; per creare scambi e confronti di esperienze e di idee in un luogo di dibattito e di apertura agli altri. Soprattutto la Rassegna permette a tutti i partecipanti di esprimere la gioia di mettere in scena, il desiderio di distinguersi, il piacere di riflettere e di giudicare insieme.

Durante la settimana dedicata alla Rassegna, i gruppi teatrali delle scuole partecipanti, mettono in scena i loro lavori con la felicità di fare e di recitare insieme, con il piacere di gareggiare e di vincere nel pieno rispetto dello spirito agonistico “olimpico”, che promuove la partecipazione entusiasta e l’arricchimento reciproco attraverso il contatto ed il confronto con altri gruppi, con altre letture, con altre scelte. 

Al fine di favorire il dibattito e la riflessione sui temi in questione, il Liceo “Cagnazzi” organizza, ogni anno, in occasione della Rassegna, un Convegno-Seminario di apertura all’intera rassegna in cui il mondo della scuola  incontra rappresentanti della comunità scientifica, professionisti ed esperti di teatro, scrittori, filosofi ed intellettuali e attori che riportano la loro esperienza e le loro sensazioni in quanto protagonisti di teatro.